Emissioni di CO2 dei trasporti: quanto impatta la logistica?

PercHé scaricarlo
Cosa troverai all'interno

Scarica il

position paper

white paper

Compila il form e scarica
l'infografica
il white paper
Scarica ora

Emissioni di CO2 dei trasporti: quanto impatta la logistica?

Quanta CO2 producono i mezzi di trasporto? In questo contenuto vedremo dati e informazioni relativi all’impatto ambientale del settore trasporti, facendo una suddivisione per le diverse modalità di trasporto. Non solo, scaricando l’infografica gratuita scoprirai come ridurre le emissioni della logistica con esempi pratici e un caso studio reale.
Scarica il white paperScarica l'infograficaScarica l'infografica

In quale percentuale il trasporto è responsabile delle emissioni di CO2?


Secondo uno studio dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, in Europa il settore trasporti è responsabile di circa 1/4 delle emissioni di COtotali e, di queste, circa il 72% viene prodotto dal trasporto su strada

A sua volta, il trasporto su strada si divide in trasporto passeggeri, che impatta per il 62%, e il trasporto merci, che va a impattare per circa il 38%

Per rispettare gli scenari di riduzione delle emissioni a livello globale e contenere l’innalzamento delle temperature, è necessario ridurre drasticamente le emissioni di gas serra associate ai trasporti. Di seguito abbiamo analizzato le principali opportunità, attuali e future. 

Obiettivi europei per ridurre le emissioni relative ai trasporti


Per far fronte all’innalzamento delle temperature, l’Unione Europea ha stabilito l’obiettivo di ridurre del 90% le emissioni del settore trasporti entro il 2050. Per rispettare questo obiettivo, sono stati stabiliti diversi sotto-obiettivi e strategie.

- Riduzione della dipendenza dai combustibili fossili, tramite:

  • presenza di almeno 80.000 camion a zero emissioni locali entro il 2030;
  • presenza sul mercato di velivoli a emissioni zero entro il 2035.

- Creazione di alternative efficienti al trasporto su strada, tramite:

  • raddoppiamento della capacità ferroviaria entro il 2050;
  • aumento del 25% del trasporto con navigazione a corto raggio entro il 2030.

- Costruzione di un mercato unico forte e resiliente, tramite:

  • incremento degli investimenti nelle infrastrutture di trasporto;
  • presenza di una rete di trasporto transeuropea multimodale, sostenibile e intelligente entro il 2050;
  • diffusione su larga scala della mobilità automatizzata entro il 2030.

Emissioni trasporto merci: camion in strada al tramonto

Quali sono le diverse modalità di trasporto merci?


Le merci possono essere movimentate in 4 modalità principali:

  • trasporto stradale;
  • trasporto ferroviario;
  • trasporto navale;
  • trasporto aereo. 

Se si combinano diverse modalità di trasporto si parla di trasporto intermodale, e il trasferimento del carico da una modalità a un'altra avviene in strutture specializzate, chiamate nodi intermodali

Sul territorio Italiano sono presenti diversi nodi intermodali, come ad esempio: 

  • il nodo intermodale di Malpensa che serve l’area di Sacconago/Busto Arsizio, con scambio tra camion e treni;
  • il nodo intermodale del porto di Genova, con scambio tra navi camion e treni.

Inoltre, nei prossimi anni è prevista la costruzione di nuovi nodi intermodali e il potenziamento di alcuni di questi, come ad esempio:

  • potenziamento del nodo intermodale del porto di Taranto (2024), con interventi che semplificheranno le operazioni di manovra e aumenteranno la capacità dell’impianto;
  • collegamento ferroviario con il porto di Vasto (2026), che offrirà la possibilità di un passaggio diretto nave-treno;
  • realizzazione di un nuovo nodo intermodale nell'area industriale di Brindisi (2026).

Emissioni trasporto intermodale

Quante emissioni producono le diverse modalità di trasporto? Esempio pratico e tabella delle emissioni 


Vediamo ora quali sono le emissioni associate all’utilizzo delle varie modalità di trasporto. 

Ipotizziamo di trasportare un container da Milano a Porto (Portogallo) e analizziamo gli impatti delle varie modalità. Nei casi di trasporto navale, ferroviario e aereo, abbiamo considerato che l’ultima fase di consegna al consumatore finale venga effettuata su strada.


Fonte per i dati numerici: elaborazione di Up2You sulla base dei fattori di emissione provenienti da ecoinvent.

Come si nota dall’esempio, le modalità di trasporto che permettono di ridurre le emissioni di CO2 eq, sono quella ferroviaria e navale. Se però, come molte volte accade, queste modalità non sono praticabili per intero, il trasporto intermodale è sicuramente una valida alternativa per ridurre le emissioni.

A proposito, ti interessa un approfondimento sulle emissioni delle auto? Abbiamo realizzato un’infografica anche su questo: clicca il il link qui sotto e scopri quali sono le auto che impattano meno.

Auto a basse emissioni di CO2: quali sono

Come ridurre le emissioni relative ai trasporti: scarica l’infografica gratuita


Abbiamo visto quanto impatta il settore dei trasporti a livello globale e quante emissioni di CO2 genera ogni modalità di trasporto.

Ma cosa si può fare per ridurre queste emissioni?

Il team di Up2You Insight ha realizzato un’infografica completa in cui vengono ripresi dati e grafici sulle emissioni di CO2 dovute al settore dei trasporti, ma non solo: troverai alcune azioni pratiche che puoi mettere in atto per ridurre le emissioni della logistica, e un caso studio reale di un’azienda che, insieme a noi, ha misurato e ridotto le emissioni prodotte dalla propria flotta.

Compila il form e scarica il white paper
Compila il form e scarica l'infografica
Compila il form e scarica l'infografica
Compila il form e scarica l'infografica