23.6.2022

PlaNet: quando gioco e competizione educano alla sostenibilità

Educare 650 persone alla sostenibilità è possibile? Noi lo abbiamo fatto! In questo blog post scoprirai cos’è PlaNet e come sia in grado di far comprendere l’importanza della sostenibilità, attraverso azioni concrete, efficaci e divertenti.
5
minuti
minuto
di lettura

Come dichiarato da Roberto Cingolani, Ministro della transizione ecologica, l’Italia vuole ridurre del 60% le sue emissioni di CO2 entro il 2030, attraverso anche il passaggio a fonti di energia rinnovabili nei prossimi cinque anni.

Un obiettivo ambizioso che può diventare realtà grazie ad un sistema educazionale, semplice e divertente, che aiuti le persone a comprendere l’importanza della sostenibilità, ora più che mai.

Perciò è nata PlaNet di Up2You, la piattaforma innovativa che coinvolge clienti e dipendenti nella lotta al cambiamento climatico, educandoli alla riduzione del proprio impatto ambientale attraverso quiz e missioni, creando spirito di squadra, sana competizione e divertimento tra colleghi.

PlaNet facilita la transizione delle aziende verso il Carbon Neutral. Resta con noi fino alla fine perché parleremo di Green SUIte, un interessante caso studio che ha coinvolto cinque importanti realtà italiane, tra cui Agos e Sparkasse.

Cos’è PlaNet?

PlaNet è una web app interamente brandizzabile che educa, coinvolge e fa interagire i key stakeholders e i partecipanti intorno ad un argomento comune: la sostenibilità.

L’obiettivo è quello di rendere pratiche e reali le azioni a favore dell’ambiente, senza dover passare per corsi formativi che, nell’atto pratico, annoiano e servono a ben poco.

Con PlaNet, infatti, la formazione avviene attraverso azioni semplici e divertenti, capaci di diffondersi tramite il passaparola, il gioco di squadra e la competizione.

Come funziona la piattaforma

Vediamo quindi come funziona la piattaforma.

Una serie di missioni e quiz legati al tema della sostenibilità, concordate tra Up2You e il cliente (key stakeholder), permetterà il coinvolgimento attivo dei dipendenti aziendali.

Queste missioni si sviluppano attorno a quattro aree principali:

  • riduzione dei consumi;
  • mobilità sostenibile;
  • spreco alimentare;
  • circular economy.

Completando le missioni, ogni partecipante accumulerà punti spendibili sia in ricompense green, tangibili e digitali, ma anche per scalare la classifica e vincere i premi finali.

Qualche esempio?

Posate in bamboo, porta carte in fibra di cellulosa, oppure sconti e promozioni presso brand partner.

Tali premi vengono scelti dai clienti che decidono di attivare PlaNet nella propria azienda: dunque potranno scegliere di inserire premi fisici come quelli appena descritti oppure i nostri progetti di cattura di CO2 e di riforestazione.

Ecco come si presenta PlaNet nella dashboard utente e nella pagina delle classifiche.

Le sfide rafforzano il senso di squadra

In PlaNet, tutti i partecipanti non gareggiano soltanto in modo individuale, ma anche in squadre all’interno della stessa azienda. Ciò fa sì che si crei senso di appartenenza, rafforzando il rapporto tra colleghi mediante una mission condivisa.

Report aziendali e attestato di partecipazione

La challenge è monitorata costantemente per comprendere il tasso di gradimento, l’engagement e la quantità di CO2 ridotta dall’azienda cliente. I dati e i feedback vengono poi raccolti in report a metà e a fine percorso, nel totale rispetto della privacy dei partecipanti.

Al termine della sfida verrà rilasciato ad ogni partecipante un attestato di partecipazione, a conferma del suo impegno ed interesse verso un tema caldo come quello della sostenibilità.

Pensato appositamente per essere condiviso sui social, per l’azienda diventa a tutti gli effetti uno strumento di promozione dell’attività di brand online.

Perché scegliere di diventare Carbon Neutral?

L’Italia sta facendo grandi passi in avanti sul tema della sostenibilità: Up2You vuole accendere e velocizzare l’interesse verso la materia con PlaNet. E come abbiamo visto poco fa, lo facciamo passando subito all’azione con sfide pratiche e divertenti.

Certamente, per un azienda, rimanere al passo con i tempi diventa una scelta indispensabile sia per attrarre nuovi talenti (i cosiddetti Millennials e Gen Z) che hanno sempre più a cuore la salute del nostro Pianeta, sia per accedere a potenziali finanziamenti necessari alla transizione verso l’energia a zero emissioni, in ottica di una strategia aziendale a lungo termine.

Non solo: diventa una scelta inevitabile per attirare nuovi clienti che fanno della lotta contro il cambiamento climatico un punto cardine per la scelta tra un prodotto/servizio tradizionale ed uno a zero impatto ambientale.

Per ultimo, ma non per importanza, il fulcro attorno al quale ruota PlaNet è l’etica e la responsabilità. La responsabilità di lasciare un mondo migliore e pulito ai nostri figli, e ai figli dei nostri figli, nel totale rispetto della natura.

Case Study: Green SUIte e la competizione eco-friendly tra 5 aziende italiane

38.499 kg CO2 risparmiata. 50.000 kg di CO2 catturata. 100 alberi piantati.

Questi sono i numeri realizzati da Green SUIte, la sfida ambientale nata dalle mani di Agos e Up2You, e che ha visto coinvolte 650 persone in una competizione “a colpi di sostenibilità” provenienti da Agos, Gruppo Enercom, Sparkasse, Gruppo Tea e la School of Management del Politecnico di Milano.

Ma vediamo subito cos’è Green SUIte, qual è il suo obiettivo e i risultati raggiunti.

Cos’è Green SUIte?

Possiamo considerare Green SUIte come l’evoluzione di PlaNet.

Il prodotto alla base è PlaNet, ma nella piattaforma la sfida si fa multi-aziendale: Green SUIte è infatti il nome scelto dalle aziende per realizzare su PlaNet la propria sfida tra aziende.

Qui la competizione diventa quindi uno scontro sano, sostenibile e divertente tra imprese, che gareggiano per ottenere il primato di azienda più eco-friendly.

Con Green SUIte, le squadre delle realtà sopra citate si sono impegnate per 12 settimane in quiz e missioni da superare, totalizzando 19.404 missioni riguardanti lo spreco alimentare, il consumo di plastica e di carne rossa, la mobilità condivisa e l’utilizzo intelligente delle tecnologie.

Qual è l’obiettivo di Green SUIte?

Nato da un’idea di Agos e Up2You, durante un incontro faccia a faccia presso la settima edizione dell’Osservatorio Startup Intelligence, l’obiettivo di Green SUIte è quello di valorizzare la sostenibilità e sviluppare consapevolezza nei partecipanti attraverso semplici e divertenti azioni quotidiane, creando spirito competitivo e di squadra e alimentando il naturale passaparola del progetto.

Tutto ciò, rimanendo in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e degli ESG.

Green SUIte è dunque l’iniziativa che favorisce la collaborazione e il senso di community tra persone e aziende, in quanto è proprio grazie a tali fattori che si possono ottenere velocemente risultati tangibili e benefici estesi.

Fine percorso: ecco le missioni più gradite dai partecipanti

A termine percorso abbiamo raccolto un po' di informazioni riguardanti Green SUIte in tutti i suoi aspetti, sia dal punto di vista di coinvolgimento che di gradimento delle missioni.

Ne è emerso che a fronte di 19.404 missioni complessive, ne sono state approvate 18.697: dato che corrisponde ad un tasso di successo delle missioni del 96%, equivalenti ad una media di 32.2 per partecipante.

Le missioni preferite da aderito al progetto possono essere distinte in tre macro categorie:

  1. Alimentare, in cui si registra un gradimento del 90% verso le missioni sullo spreco alimentare, del 93% sul consumo di carne rossa e dell’82% sul cibo di stagione;
  2. Riciclaggio, che ha registrato un gradimento dell’85% verso le missioni sul consumo di plastica e dell’87% sulla raccolta differenziata;
  3. Energetico, in cui si registra un gradimento dell’83% verso le missioni sul costo in bolletta dei dispositivi in standby, dell’80% sull’utilizzo della modalità scura nei device e dell’81% sull’utilizzo delle mail.

Risultati raggiunti

Tali missioni, come abbiamo già visto prima, hanno permesso di risparmiare 38.499 kg di CO2.

Green SUIte: ecco i vincitori della sfida

I 650 partecipanti che hanno aderito alla sfida provengono rispettivamente da:

  • Gruppo Enercom: 111
  • Sparkasse: 147
  • Gruppo Tea: 79
  • SoM Polimi: 76
  • Agos: 190

Ma dopo tutti questi dati ed informazioni… chi sono i vincitori di Green SUIte?

Eccoli qui!

🥇Primo posto: Team Cornacchie, dell’azienda Agos

🥈Secondo posto: Team Cobra, dell’azienda Agos

🥉Terzo posto: Team Unicorni, dell’azienda Enercom

Raggiungere la Carbon Neutrality significa avere un impatto neutro sul riscaldamento globale. Ogni giorno ci impegniamo per fare un passo in avanti verso il nostro obiettivo.

Sappiamo che non è facile e che la strada è ancora lunga. Siamo consapevoli però che con i giusti strumenti e il giusto approccio possiamo velocizzare questo processo e rendere la Carbon Neutrality la nuova realtà.