21.10.2022

Aziende sostenibili in Italia: 6 ragioni da dare al tuo CEO per diventare una di queste

Vuoi essere promotore e punto di riferimento nella tua azienda per intraprendere un cammino verso la sostenibilità? Convinci il tuo CEO con queste argomentazioni.
4
minuti
minuto
di lettura

Se c’è una cosa di cui siamo certi è che c’è bisogno di più aziende sostenibili in Italia. Se lo pensi anche tu, ecco 6 motivi per convincere il tuo capo a fare il passo successivo. 

Un’azienda sostenibile per definizione è quella in cui tutti, a partire dal CEO, sono consapevoli e responsabili del proprio impatto sull’ambiente. Questo comprende tutte le attività che si svolgono all’interno dell’impresa, dal modo in cui gli impiegati arrivano in ufficio, alla pausa caffè, all'ottimizzazione delle risorse in fase di produzione, fino alla riduzione di emissioni di CO₂.

Da dipendente, partner o co-fondatore hai l’impressione che la tua azienda potrebbe fare di più? Sicuramente è così: ogni piccolo passo conduce le piccole, medie e grandi imprese verso una maggiore sostenibilità. Allora perché non dovresti essere proprio tu a convincere il tuo CEO e trasformare il luogo di lavoro in una carbon neutral company? Questo porterà all’impresa numerosissimi vantaggi, e tu sarai promotore e punto di riferimento di un’iniziativa che farà crescere l’azienda negli anni a venire.
E quindi ecco 6 buone ragioni per portare la tua azienda su un cammino verso la sostenibilità.

1. Essere un’azienda sostenibile vuol dire ridurre i costi e massimizzare i profitti

Lo dice Bob Willard, autore di “The Sustainability Advantage”. Nel suo libro sostiene che una piccola o media azienda, lavorando in maniera più sostenibile, possa aumentare i propri profitti dal 51% all'81% nel giro di pochi anni. Questo perché mettere in atto strategie di sostenibilità vuol dire ridurre gli sprechi di energia, mantenere alto il morale dei dipendenti e migliorare il proprio posizionamento sul mercato.

2. Diventare l’azienda più sostenibile attrae partner commerciali

Sapevi che le aziende carbon neutral hanno maggiori possibilità di attrarre partner d’affari? Questo perché noi esseri umani siamo condizionati da una serie di bias cognitivi, tra i quali quello della riprova sociale. Quando vediamo qualcuno, soprattutto qualcuno che stimiamo, mettere in atto un certo comportamento, tendiamo a imitarlo e a voler essere associati a lui. Così, essere un’azienda attenta alla sostenibilità può essere motivo di emulazione per le altre aziende che vogliono far parte del circolo virtuoso di creazione del valore, ed entrare a far parte della rete di aziende sostenibili in Italia. 

3. I comportamenti sostenibili attraggono talenti

Così come avviene per i partner commerciali o finanziari, anche i dipendenti tendono a rimanere più a lungo e a sentirsi più a proprio agio in un’azienda sostenibile, della quale condividono i valori. In questo modo aumenta il senso di appartenenza all’azienda, si trattengono i migliori talenti e si crea un’atmosfera piacevole per tutti. I dipendenti non desiderano andare via da un ufficio sostenibile, dove si trovano bene e sentono rispettato il loro bisogno di comportamenti consapevoli. 

4. Un’azienda sostenibile attira più clienti (soprattutto giovani)

I Millennials e la Generazione Z sono tra le fasce di consumatori più critici e attenti alle tematiche di sostenibilità, e anche quelle che spenderanno di più nei prossimi anni per assicurarsi prodotti e servizi che rispettino i loro criteri di ricerca. Si tratta di giovani famiglie, universitari, persone che si stanno affacciando al mondo del lavoro, che acquistano la prima casa, che viaggiano con frequenza. Soprattutto, persone che si informano prima di acquistare e tengono conto delle pratiche etiche e sociali di un’azienda prima di affidarsi ai suoi prodotti o servizi. 

5. Attrai investitori nelle aziende sostenibili in Italia

Un altro motivo per diventare un’azienda sostenibile? Dagli Accordi di Parigi è emerso che gli investitori di maggiori capitali al mondo hanno cominciato a ridurre i loro investimenti in beni e aziende non sostenibili. Il global warming è un fenomeno che interessa tutti e in particolare le grandi aziende devono rendicontare le loro emissioni di CO₂ e quelle dei loro fornitori. Così per le aziende in Italia che mettono in atto pratiche sostenibili sarà più facile attrarre investimenti di soggetti finanziari, che concederanno prestiti più facilmente e con tassi d’interesse ridotti ad aziende che hanno investito in attività di decarbonizzazione. 

6. Le aziende carbon neutral migliorano i propri processi produttivi

Secondo uno studio dell'Osservatorio Climate Finance della School of Management del Politecnico di Milano, la maggior parte delle aziende sostenibili in Italia, di qualsiasi grandezza, vede nella carbon neutrality un’opportunità di crescita anche produttiva. Le ricerche hanno svelato che impegnarsi in azioni concrete di sostenibilità ambientale, sociale ed economica migliora la possibilità di innovazione tecnologica e di ottimizzazione della logistica. I centri produttivi diventano più efficienti e le strutture sprecano una minore quantità di risorse, tempo e denaro. 

Nel complesso, a noi sembra che il tuo CEO non abbia alcun motivo per rifiutarsi di fare il passo successivo e trasformare la tua azienda in una delle aziende carbon neutral d’Italia. Se non sa da dove cominciare, può contattarci e scoprire servizi di offsetting, pratiche sostenibili e prodotti che aiuteranno la creazione di un ambiente aziendale sostenibile come PlaNet, la piattaforma di engagement aziendale green. Avrà così un primo approccio soft e accessibile al mondo della neutralità carbonica e, una volta iniziato, non vorrà più fermarsi nel viaggio verso la carbon neutrality.